STMicroelectronics in crisi nel 2024: cosa accadrà alle sue azioni? Gli esperti svelano i possibili scenari

STMicroelectronics sembra essere entrata in un periodo di mare agitato. Il primo trimestre del 2024 presenta una previsione di contrazione del fatturato di oltre il 10% rispetto alle stime degli analisti. Non si tratta dell'unica azienda a dover affrontare un periodo complicato, anche Texas Instruments ha annunciato proiezioni non entusiasmanti per lo stesso periodo. Ma cosa potrebbe accadere alle azioni della società italo-francese? E quali sono le raccomandazioni degli analisti?

Previste entrate in calo per STMicroelectronics nel primo trimestre 2024

STMicroelectronics prevede entrate per 3,6 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2024, un calo dell'11% rispetto alle stime degli analisti e una diminuzione rispetto ai 4,2 miliardi dell'anno precedente. Nel quarto trimestre del 2023, l'azienda ha riportato un fatturato netto di 4,28 miliardi di dollari, un filo al di sotto delle previsioni degli analisti, con un risultato operativo che è sceso del 20,5% a circa 1 miliardo. Il margine lordo è diminuito al 45,5%, confrontato con il 47,5% dello stesso periodo del 2022. Nonostante tutto, i ricavi per l'intero anno 2023 hanno fatto registrare un aumento del 7,2%, raggiungendo 17,2 miliardi di dollari.

Le previsioni degli analisti

Gli analisti di Intermonte ritengono che i risultati di STMicroelectronics nel quarto trimestre del 2023 siano in linea con le aspettative, con il segmento Personal Electronics che ha compensato la debolezza del settore Automotive. Tuttavia, le previsioni per il primo trimestre del 2024 sono al di sotto delle stime attuali, con un utile lordo di circa 1,52 miliardi, rispetto alle stime di Intermonte e del consensus che erano rispettivamente di 1,79 e 1,83 miliardi. Nonostante ciò, Intermonte mantiene un giudizio "outperform" e un target price di 53,91 €. Anche Equita esprime delusione per le prospettive nel 2024, ma assegna un rating "hold" e fissa un target price di 54 €.

Cosa ci aspetta nel futuro?

La raccomandazione media degli analisti su STMicroelectronics è "Compra" con un prezzo obiettivo medio a un anno che esprime una sottovalutazione del 25% circa. La situazione sul titolo è molto incerta, con due scenari che si contendono la supremazia per il futuro. Una chiusura settimanale superiore a 43,146 € potrebbe favorire un rialzo secondo lo scenario indicato in figura dalla linea tratteggiata. Viceversa, una chiusura settimanale inferiore a 41,168 € potrebbe favorire un'accelerazione ribassista secondo lo scenario indicato dalla linea continua.

Nonostante la contrazione del fatturato nel primo trimestre del 2024, gli analisti mantengono un atteggiamento positivo nei confronti di STMicroelectronics. Ma, come sempre, è importante prendere queste previsioni con le pinze e fare riferimento a fonti affidabili per ottenere informazioni aggiornate e verificate. Seguiteci per rimanere aggiornati sulle ultime notizie riguardanti il mondo degli affari e delle azioni.

E voi, cosa pensate dell'andamento delle azioni di STMicroelectronics? Ritenete che l'azienda possa superare questo periodo di difficoltà?

STMicroelectronics in crisi nel 2024: cosa accadrà alle sue azioni? Gli esperti svelano i possibili scenari
STMicroelectronics in crisi nel 2024: cosa accadrà alle sue azioni? Gli esperti svelano i possibili scenari


"Il futuro è qualcosa che si costruisce, non qualcosa che si prevede" - Franco Arminio, poeta e paesologo italiano. In un contesto di incertezza economica, le previsioni di STMicroelectronics rivelano le sfide che l'industria dei semiconduttori sta affrontando. La contrazione del fatturato annunciata per il primo trimestre del 2024 non è solo un campanello d'allarme per il colosso italo-francese, ma un sintomo di un malaise più ampio che coinvolge giganti del settore come Texas Instruments. Eppure, in questo mare di previsioni e proiezioni, la parola chiave sembra essere "adattamento". Gli analisti, nonostante le prospettive non ottimali, mantengono una visione positiva, sostenendo che la capacità di reagire e di innovare sarà determinante. La domanda per i prodotti di STMicroelectronics non è svanita, ma si sta trasformando, e la compagnia dovrà navigare queste acque turbolente con destrezza. Il mercato azionario, con le sue fluttuazioni, riflette queste incertezze, ma anche le potenzialità di crescita. La resistenza o la rottura di certi livelli di prezzo potrebbe indicare la direzione futura del titolo, ma il vero investimento che STMicroelectronics - e, per estensione, tutti noi - dovrebbe fare è nella resilienza e nell'innovazione, perché il futuro non si attende, si costruisce giorno per giorno.

Lascia un commento