La ricetta del pollo che farà impazzire tutti: si è letteralmente divorata in un secondo!

Ti stai annoiando delle solite ricette di petto di pollo? Ecco qualcosa che ti farà cambiare idea: una ricetta irresistibile e succulenta che ti farà vedere il petto di pollo sotto una nuova luce. Ti assicuro che, preparato in questo modo, non avanzerà nemmeno una fetta e fare la scarpetta sarà una necessità!

Il trucco per trasformare un comune petto di pollo a fette in un piatto da leccarsi i baffi sta tutto nella marinatura. Io preferisco usare la paprika dolce, ideale se ci sono bambini a tavola, ma la versione piccante è altrettanto perfetta.

Ingredienti:

- 800 g di petto di pollo a fette
- 3 cipolle dorate
- 50 g di burro
- 30 g di farina 0
- 120 ml di latte intero
- 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
- 2 cucchiai di paprika dolce
- 1 pizzico di sale fino
- 1 cucchiaino di pepe nero

Per iniziare, batti leggermente le fette di petto di pollo e disponile sul fondo di una pirofila. Aggiungi la paprika dolce, il sale e il pepe nero, insieme all'olio extravergine d'oliva. Massaggia bene la marinatura sulla carne per un paio di minuti. Infine, copri la pirofila con della pellicola trasparente e metti da parte.

Nel frattempo, sbuccia le cipolle dorate e tagliale a fettine sottili. In una padella antiaderente, fai stufare le cipolle con un po' di burro per circa 12-13 minuti, fino a quando diventano morbide. Non è necessario coprire la padella, ma se vuoi puoi aggiungere un po' d'acqua per aiutare le cipolle a stufare.

Preparazione:

Una volta che le cipolle sono pronte, mettile da parte e pulisci la padella. Fai fondere il resto del burro nella padella e, quando comincia a dorare, aggiungi le fettine di pollo che hai precedentemente marinato. Cuoci le fette di pollo a fiamma media per 4 minuti per lato. Quando saranno dorate anche dall'altro lato, aggiungi le fettine di cipolla sulla superficie del pollo e spolvera tutto con la farina. Versa il latte e copri la padella con un coperchio. Lascia insaporire tutto insieme per altri 5 minuti e assaggia il sughetto per regolare il sale, se necessario. Quando la salsa inizia ad addensarsi, spegni il fuoco.

Ecco fatto, il tuo pollo aromatizzato alla paprika è pronto! Servilo con un paio di fette di pane, meglio se fatto in casa, perché in questo caso fare la scarpetta è quasi obbligatorio. Non perderti l'opportunità di provare questa ricetta irresistibile. Buon appetito!

Questa versione del petto di pollo è davvero squisita e sicuramente stupirà chiunque la assaggerà. La marinatura con la paprika dolce o piccante dona al pollo un sapore unico e succulento, mentre le cipolle stufate aggiungono un tocco di dolcezza. La salsa cremosa completa il piatto rendendolo ancora più gustoso. È un modo diverso e delizioso di preparare il petto di pollo, che piacerà sicuramente a tutta la famiglia.

E tu, cosa ne pensi di questa ricetta? Hai mai provato a marinare il petto di pollo in questo modo? Siamo curiosi di sapere la tua opinione!

La ricetta del pollo che farà impazzire tutti: si è letteralmente divorata in un secondo!
La ricetta del pollo che farà impazzire tutti: si è letteralmente divorata in un secondo!


"Non c'è amore più sincero di quello per il cibo", scriveva George Bernard Shaw, e quale modo migliore per esprimere questo amore se non attraverso la riscoperta e la valorizzazione di piatti quotidiani? Il petto di pollo, spesso ingiustamente etichettato come una scelta banale e priva di fantasia, si trasforma in un vero e proprio trionfo di sapori grazie a una semplice ma efficace marinatura. La paprika, protagonista indiscussa di questa ricetta, non solo conferisce al piatto un colore vivace e un aroma inconfondibile, ma ci ricorda anche che la creatività in cucina non ha bisogno di ingredienti esotici o costosi. Basta un pizzico di passione e la volontà di sperimentare per trasformare il più umile dei petti di pollo in un capolavoro culinario che seduce il palato e riscalda l'anima. In un mondo dove la velocità sembra essere l'unico parametro, prendiamoci il tempo di marinare non solo il cibo, ma anche i nostri momenti condivisi attorno a una tavola, dove la semplicità diventa arte.

Lascia un commento