Sara Lazzaro svela l'intrigo che si fa più profondo a Doc 3: "Una rivelazione scioccante"

Preparati a scoprire ciò che si nasconde dietro le quinte dell'ultima puntata di Doc-Nelle tue mani. Sara Lazzaro, l'attrice che interpreta Agnese Tiberi, schiude il sipario su alcune curiosità che ti lasceranno a bocca aperta.

Era una giornata come le altre nel salotto di Francesca Fialdini, presentatrice di Da noi a ruota libera. Tra gli ospiti di spicco, Caterina Balivo, Massimo Ghini e Paolo Ruffini, Gabriella Labate e quattro attrici di Doc-Nelle tue mani 3: Sara Lazzaro, Elisa Di Eusanio e le due new entry Laura Cravedi ed Elisa Wong.

Sara Lazzaro svela i retroscena del suo personaggio

La prima a mettere piede nello studio è stata Sara Lazzaro, l'interprete di Agnese Tiberi, ex moglie del protagonista Andrea Fanti e direttrice sanitaria del Policlinico Ambrosiano. Francesca Fialdini si è fatta portavoce dei telespettatori di Doc che hanno delle perplessità riguardo a quello che sta succedendo e che sta facendo Agnese.

Francesca ha mostrato una clip della scorsa puntata della fiction in cui Agnese consegna a Bramante, in passato professore di medicina suo e di Andrea, le password per entrare nel database creato da Andrea. Ecco cosa avviene: “Alla fine ci sei riuscito a farmi tradire Andrea. Io non ho mai barato” dice Agnese, mentre Bramante risponde: “Tu no ma Andrea ha fatto di peggio”.

L'ombra di un segreto ancora da svelare

Che cosa avrà fatto di così grave Andrea Fanti? Sara Lazzaro ha risposto: “Ne scopriremo di più nei prossimi episodi. È stato aggiunto un tassello molto importante e l’intrigo si fa più profondo”.

Francesca Fialdini ha poi chiesto a Sara Lazzaro se ritiene che Agnese sia un personaggio destabilizzante. Ecco la sua risposta: “Sì, non è un personaggio lineare. In questa serie è tridimensionale. Si sta scoprendo di più sul suo passato. I personaggi noir sono interessanti. Un personaggio femminile non dev’essere per forza rassicurante. Noi donne abbiamo più sfaccettature, luci e ombre”.

Sara ha rivelato che Agnese non avrebbe fatto nulla se avesse assistito al bacio tra Andrea e Giulia ma si sarebbe preoccupata per entrambi.

Le altre attrici di Doc si raccontano

Dopo Sara, è stato il turno di Elisa Di Eusanio, Elisa Wong e Laura Cravedi. Francesca Fialdini ha mostrato delle clip riguardanti i personaggi di Teresa, Lin e Martina. A quest’ultima ha chiesto cosa succederà con Riccardo dopo il bacio della scorsa puntata ma l’attrice non ha voluto anticipare nulla.

Alla fine Francesca ha mandato in onda un’anticipazione della prossima puntata di Doc: Andrea dice ad Agnese che secondo Enrico Sandri il suo inconscio ha generato le allucinazioni per proteggerlo da un ricordo terribile. Fanti si chiede: ma cosa ci può essere di più orribile della morte di Mattia? Agnese lo sa ma non può dirlo!

Non perdere l’appuntamento con la quinta puntata di Doc, in onda giovedì 15 febbraio in prima serata su Rai1.

Fonte: [Nome del sito]

Sara Lazzaro, attrice di Doc-Nelle tue mani 3, ha rivelato che l'intrigo si fa sempre più profondo nella serie e che Agnese, il suo personaggio, non è lineare ma tridimensionale, con luci e ombre. L'attrice ha sottolineato come i personaggi femminili non debbano essere necessariamente rassicuranti, ma possono avere molte sfaccettature. La puntata successiva sembra promettere ulteriori colpi di scena, con Agnese che sembra nascondere un terribile segreto. Cosa potrebbe essere più orribile della morte di Mattia? Solo il tempo ci dirà come si svilupperà la trama.

Sara Lazzaro svela l'intrigo che si fa più profondo a Doc 3:
Sara Lazzaro svela l'intrigo che si fa più profondo a Doc 3: "Una rivelazione scioccante"


"Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese", scriveva Oscar Wilde, e sembra che la fiction "Doc - Nelle tue mani" abbracci appieno questa filosofia nella costruzione dei suoi personaggi femminili. Sara Lazzaro, nel suo recente intervento a "Da noi a ruota libera", ha sottolineato la complessità e la tridimensionalità di Agnese Tiberi, un personaggio che si allontana dall'essere un mero contorno per il protagonista maschile. Questo approccio rappresenta un'evoluzione significativa nella rappresentazione delle donne in televisione, dove troppo spesso sono state ridotte a stereotipi o figure di supporto. La trama si infittisce e con essa cresce l'attesa del pubblico, che si trova di fronte a un bivio narrativo: seguire il filo dell'intrigo o concentrarsi sulle dinamiche umane e relazionali che si sviluppano in modo sempre più complesso. La serie "Doc" sembra promettere entrambi, in un intreccio di mistero e profondità psicologica che tiene gli spettatori incollati allo schermo, ansiosi di scoprire non solo il "cosa", ma il "perché" dietro le azioni dei suoi personaggi.

Lascia un commento